PTOF

Visualizza il testo con caratteri grandi Visualizza il testo con caratteri medi Visualizza il testo con caratteri medi

 

PTOF 2019-2022

 

ATTO D'INDIRIZZO AA.SS.2019/2022

 

 

IL PIANO TRIENNALE DELL’OFFERTA FORMATIVA (PTOF)
 

Premessa

Rendere in forma semplice ciò che è complesso ed esporlo in forma lineare costituisce l’obiettivo fondamentale della stesura del Piano Triennale dell’Offerta Formativa che si svilupperà in due forme descrittive parallele rivolte ad interlocutori diversi. Uno è costituito dal Collegio dei docenti che ne è contemporaneamente relatore e fruitore nell’adozione della propria identità e l’altro dalle famiglie come elemento di conoscenza per le scelte nella pluralità delle offerte. Alla descrizione esplicitata formalmente nel testo ne verrà sviluppata una seconda che procederà per mappe concettuali seguendo una forma di linguaggio scrittografico, sintetico e di più immediata e facile lettura. Nella descrizione testuale saranno citati gli articoli di riferimento del testo di legge di cui stiamo proponendo un esperimento applicativo unitamente agli allegati cartacei che sono archiviati nel protocollo dell’Istituzione Scolastica.

Piano Triennale dell’Offerta Formativa ai sensi della Legge 107 del 13 luglio 2015 2

Introduzione

Il comma 14 della legge 107 del 13 luglio 2015, che sostituisce il precedente art.3 del D.P.R. 8 marzo 1999 n.275, definisce il Piano Triennale dell’Offerta Formativa come il documento fondamentale costitutivo dell’identità culturale e progettuale delle istituzioni scolastiche esplicitante la progettazione curricolare, extracurricolare, educativa e organizzativa che le singole scuole adottano nell'ambito della loro autonomia. In tal senso il comma intende dare piena attuazione alle disposizioni stabilite nel regolamento dell’autonomia delle istituzioni scolastiche: art.21 legge 15 marzo 1997 n.59. L’identità dell’Istituto si costruisce e si sostituisce al precedente POF con una nuova forma di aggregazione e scala di valori in cui vengono proposti come i più importanti quelli della valutazione equa e della solidarietà cooperativa che dovrebbero costituire nelle intenzioni il quadro di unione dei referenti delle varie aree, indirizzare all’unità di intenti, alla coerenza dei lavori in corso ed alla futura applicazione fino a costituire una buona pratica quotidiana.  L’inizio del processo di elaborazione del POFT è stato individuato nell’atto di indirizzo del D.S. riproposto in allegato, che definisce le aree in cui il processo di elaborazione viene suddiviso e ne descrive gli obiettivi. Tali obiettivi costituiscono anche la suddivisione in capitoli in cui il piano sarà articolato nella sua esposizione e raccolta di documenti. 

Atto di indirizzo   AA.SS.  2016/19 

 

 

 

 

 

 

 


Allegati

Non sono presenti allegati in questa pagina

Contatti